Perché possiamo essere persone che fanno la differenza sostenendo progetti che fanno la differenza!

Perchè sostenere GIOVES Onlus significa abbracciare i valori di  un’Associazione che crede nei progetti e che si impegna ogni giorno perché questi diventino realtà.

Perché significa sviluppare una cultura di responsabilità sociale.

Perché significa fare propri obiettivi di alto valore etico e sociale ed impegnarsi attivamente affinché diventino realtà.

Perché significa avere una parte importante nella realizzazione di qualcosa di grande e significativo.

Desideri sostenere l’attività di GIOVES Onlus e sentirti parte del nostro progetto?

Fai una donazione tramite bonifico bancario (deducibile a livello fiscale): Banca UNICREDIT IBAN: IT36L0200802009000105663136 PER DONAZIONI DALL’ESTERO: CODICE BIC: UNCRITM1VEM

oppure

Destina il 5 per mille (5×1000) nella tua dichiarazione dei redditi: indica il Codice Fiscale 91417570370 e barra la casella “volontariato”

oppure

Dona online >>>

Le donazioni effettuate con qualsiasi mezzo di pagamento, ad esclusione di quelle per contanti, godono dei seguenti benefici fiscali, nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative e prassi:

Per le persone fisiche

 

  • sono detraibili dall’imposta lorda per un importo pari al 30% del loro ammontare fino a un massimo di 30.000 € (art. 83 comma 1 D.lgs 117/2017 – Codice del Terzo Settore) le erogazioni liberali in denaro o in natura
  • sono deducibili nel limite del 10% del proprio reddito complessivo dichiarato (art. 83 comma 2 D.lgs. 117/2017) le erogazioni liberali in denaro o in natura.

In generale, i benefici non sono cumulabili tra loro. Le erogazioni devono essere effettuate con versamento postale o bancario, o con carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari. Per le erogazioni liberali effettuate tramite carta di credito è sufficiente la tenuta e l’esibizione, in caso di eventuale richiesta dell’amministrazione finanziaria, dell’estratto conto della società che gestisce la carta.

Per le imprese

 

  • Sono deducibili nel limite del 10% del reddito dichiarato fino a un massimo di 70.000 € (art. 83 comma 2 D.lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore) le liberalità in denaro o in natura.
  • Qualora la deduzione fosse di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza puo’ essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare.